Storie gialle gioco o Cena con delitto

Accident with VictimGli appassionati di storie gialle, complice la suspence che solo questo genere di avvenimenti è in grado di creare, sono davvero tanti. Quello dei gialli è un mercato in costante crescita che fornisce servizi di ogni tipo ad una moltitudine di appassionati.

Chi ama il giallo in tutte le sue forme solitamente ha un solo obiettivo: vivere fino in fondo le sensazioni che libri, film ed eventi all’insegna del delitto possono dare.

Le storie gialle, oggi, non sono solo un genere di film o di libro da vivere in terza persona ma sono anche l’oggetto di un gioco da vivere in prima persona.  E’ logico che per chi è appassionato di queste genere di storie, sapere di potersi immedesimare nel ruolo dell’investigatore o anche in quello dell’assassino è il massimo. Ma come è possibile trasformare una storia giallo in un gioco? La risposta a tutto questo si chiama cena con delitto.

Storie gialle gioco particolare per veri appassionati

Chi è appassionato di storie gialle trova nella cena con delitto il momento di massimo coinvolgimento. Le origini della cena con delitto come forma di intrattenimento sono abbastanza recenti nonostante, ovviamente, quella che era la versione originale del delitto a tavola ha poi subito delle modifiche nel corso del tempo.

La cena con delitto si può tenere sia in ristoranti che in abitazioni private. In questo secondo caso, il delitto a tavola è davvero un gioco al quale hanno accesso solo una ristretta cerchia di amici. Nel caso di cene con delitto presso ristoranti, invece, questa forma di animazione è da inquadrare come mezzo, da parte dello stesso titolare del locale, per attrarre nuovi target di clientela. Sia in un caso che nell’altro, comunque, è ovvio che solo i veri amanti delle storie gialle abbiano interesse per questi eventi. Rispetto alla visione di un film giallo, la cena con delitto permette di vivere in prima persona un’esperienza indimenticabile.

Storie gialle gioco: come si sviluppa la cena con delitto

Come abbiamo già messo in evidenza in precedenza, la cena con delitto ha subito profonde trasformazioni negli ultimi anni. Agli albori, infatti, questa forma di animazione era tutta impostata secondo la tradizionale ripartizione tra pubblico e attori.

cena-con-gialloIn pratica tra una portata e l’altra, veniva messa in scena la trama di un delitto. In una situazione simile, i presenti si limitavano a guardare l’interpretazione. Questo schema ha subito poi una modifica che possiamo definire decisiva e vincente. Il cambio di rotta si è avuto quando il pubblico presente è stato diviso in squadre introducendo un sano spirito competitivo. In pratica i vari team altro non sono che pool di aspiranti detective alle prese con la risoluzione del caso messo in scena dagli attori.

Le varie squadre, attraverso tutta una serie di domande, dovranno provare a risolvere il caso. Ad essere interrogati sono ovviamente gli stessi attori (ciascuno con il suo ruolo) tra i quali si nasconde il colpevole. Gli interrogatori che si tengono tra una portata e l’altra non sono ovviamente semplici da condurre. La difficoltà deriva dal fatto che non sta scritto da nessuna parte che le risposte che vengono date sono giuste. In poche parole, gli aspiranti poliziotti dovranno avere l’abilità di porre la domanda giusta e capire se l’attore che risponde sta mentendo. In una cena con delitto che si sviluppa secondo questa trama, a vincere è il pool investigativo che riesce ad individuare il colpevole fornendo anche le prove.

Il più recente modello di cena con delitto ha introdotto ulteriori novità anche rispetto a questo schema. Nelle versioni più moderne di questa forma di animazione, infatti, lo stesso assassino è tra il pubblico. Ovviamente un simile modello di cena con delitto non fa altro che stimolare, ancora di più, i presenti, garantendo un livello di coinvolgimento decisamente alto. Per gli amanti dei giochi a base di storie gialle, uno spettacolo simile è ovviamente il massimo.

A dimostrare il successo della cena con delitto sono i dati stessi relativi alla diffusione di questo genere di spettacolo. Da nord a sud, infatti, sono davvero tanti i ristoranti che propongono la messa in scena del delitto a tavola. Ultimamente la cena con delitto è addirittura sbarcata negli hotel. E’ questa l’ultima frontiera dei giochi a base di storie gialle.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *